DE PUNIET SCIVOLA MA SI RIPRENDE E SFIORA LA TOP TEN. CAPIROSSI IN QUINTA

Lo schieramento di partenza per la quarta tappa del Motomondiale a Le Mans è stato completato oggi pomeriggio. C’è molta amarezza all’interno del box Pramac Racing Team, con Randy De Puniet vittima di uno scivolone durante la prima parte delle qualifiche. Il francese, nonostante una forte botta subita alla spalla sinistra, è rimontato subito in sella alla sua Ducati riuscendo a chiudere la sessione all’undicesimo posto, a pochi millesimi di distanza da Nicky Hayden e Valentino Rossi, piloti del team ufficiale Ducati. Tanta delusione, invece, per il compagno di squadra, Loris Capirossi. Per l’italiano fino a questo momento il week end è tutto da dimenticare. Partirà  dalla quinta e penultima fila, davanti a Karel Abraham e Tony Elias.




Dettagli tracciato

Data inaugurazione 1966

Ultimo restyling 2002

Lunghezza totale 4180 m

Lunghezza rettilineo 450 m

Larghezza media 13 m

Curve a destra 9

Curve a sinistra 4


Marco Rigamonti

Ingegnere di pista Randy De Puniet

“”Stamani abbiamo buttato via la sessione perché siamo partiti con le gomme usate durante le libere di ieri. Nel pomeriggio la caduta non ci ha di certo aiutati, ma Randy è stato davvero bravo nel riuscire a fare più di dieci giri di fila con le gomme da qualifica. Si è tolto lo scivolone dalla testa fin da subito e il feeling con la moto non è stato intaccato. A fine sessione ha trovato un po’ di traffico, non sfruttando, quindi, gli ultimi minuti a disposizione. Ma i numeri parlano chiaro: siamo a un decimo dalla Ducati di Hayden, vuol dire che abbiamo fatto il massimo. Sappiamo qual’è il problema, ovvero che in alcune condizioni la moto non curva come dovrebbe; analizzeremo presto i dati insieme a Ducati per cercare di risolvere il problema””.


Randy De Puniet

Pilota Pramac Racing Team – 11° miglior tempo in 1’34.351

“”Sto bene, nonostante lo scivolone di inizio qualifica. Riguardando le immagini penso che sono stato fortunato a tornare tutto intero ai box, potevo farmi seriamente male e invece ho solo un po’ di dolore alla spalla sinistra. Non ricordo molto della caduta, solo che la mia testa ha sbattuto sulla spalla. Alla fine il tempo non è da buttare, anche perché era impossibile fare meglio di così. Siamo appena dietro il Team ufficiale Ducati, questo vuol dire che ho dato tutto quello che avevo. Spero, in vista della gara di domani, di rientrare tra le prime dieci posizioni, sarebbe un buon risultato per i miei tifosi””.


Loris Capirossi

Pilota Pramac Racing Team – 15° miglior tempo 1’34.866

“”Continuo a faticare molto. Oggi non riuscivo a trovare la trazione sull’uscita in curva e questo problema mi ha portato via qualche decimo di troppo. Domani dobbiamo riuscire a cambiare qualcosa. Oggi ci ho provato, alla fine siamo tutti molto vicini, a pochi decimi di distanza. Io purtroppo non riesco mai a sfruttare il giro. Devo mettercela tutta e sparare che vada tutto bene””.

Fonte: Pramac Racing Team Press

Rispondi