ASSEN DA DIMENTICARE. PROVE DI RISCATTO AL MUGELLO

C’è tanta amarezza all’interno del box del Pramac Racing Team. Dopo l’incidente accorso ieri durante le qualifiche a Loris Capirossi, che lo ha costretto a lasciare il circuito di Assen senza prendere parte alla gara, quest’oggi la sfortuna non ha rispiarmiato il compagno di squadra, Randy De Puniet. E’ durato solo un giro il gran premio del francese, disarcionato dalla moto dopo essere arrivato lungo nelle prima curva del tracciato. Adesso, dopo questa ennesima gara da dimenticare in questa stagione, il Team Pramac cercherà  di iniziare un nuovo campionato, e il Mugello, in chiave Ducati, è senza dubbio la gara giusta per ripartire più motivati che mai.


Fabiano Sterlacchini

Direttore Tecnico Pramac Racing

“”Ennesima gara sfortunata, da dimenticare. C’è qualcosa che non torna, perà. Continuiamo ad eavere problemi di highside, e forse bisognerebbe cominciare a pensare all’impostazione del campionato. Troppi piloti cadono nei primi giri di pista con estrema facilità , e questa non è, a mio avviso, una casualità . Randy ha commesso un errore, ma di queste incertezze sono capitate un po’ a tutti. Adesso dobbiamo cercare di non perdere la testa, di non abbattersi e risalire la china già  dal prossimo gran premio, quello del Mugello””.


Marco Rigamonti

Ingegnere di pista Randy De Puniet

“”Quando abbiamo le possibilità  per combattere per una posizione in classifica importante succede sempre qualcosa. C’è tanta amarezza, soprattutto perché non siamo mai riusciti a finire un gran premio sull’asciutto. Randy dovrà  cercare di non perdere la testa, perché se subentra in lui la paura di cadere e quindi non riuscire a portare a termine la gara non riuscirà  più a spingere come ha sempre cercato di fare. Cancelliamo tutto, dal Mugello inizia un altro campionato””.


Randy De Puniet

Pilota Pramac Racing Team – DNF

“”Sono a dir poco amareggiato per quello che è successo oggi. Volevo terminare la gara, sono cascato all’inizio del secondo giro. Continua purtroppo il periodo negativo per me e per il mio team. Oggi potevo arrivare ottavo, nono. Sono dispiaciuto per tutti, il mio staff sta lavorando al massimo per me, ma oggi ho commesso un brutto errore in frenata e ho perso la moto. Spero che la Ducati dia al massimo al Mugello, io farà di tutto per fare bene””.

Fonte: Pramac Racing Team Press

Rispondi