A LIFEGATE IL PRIMO YAMAHA EC-03 D”ITALIA

Quale realtà  meglio di LifeGate, primo advisor e network per lo sviluppo sostenibile in Italia, poteva essere il miglior destinatario del primo esemplare italiano del nuovo Yamaha EC-03? àˆ stato infatti consegnato oggi a Marco Roveda, fondatore e presidente di LifeGate, il primo Yamaha EC-03, l’alternativa elettrica a due ruote che la casa dei tre diapason presentà in anteprima ad Eicma 2010, e che è ora disponibile per tutta la clientela italiana.

E proprio come LifeGate, che da oltre 10 anni promuove sul nostro territorio l’attenzione all’ambiente responsabilizzando le persone e le aziende sulle tematiche della sostenibilità , anche Yamaha si è mostrata sensibile all’eco-sostenibilità  ed alle energie alternative proponendo sul mercato un nuovo modo di muoversi, pensato per chi ha necessità  di spostarsi in città , ma vuole farlo senza inquinare rispettando in questo modo l’ambiente.

“”Siamo felici che il primo Yamaha EC-03 disponibile per l’Italia sia andato ad una realtà  come LifeGate ha commentato Paolo Pavesio, direttore Marketing e Comunicazione di Yamaha Motor Italia. Ci piace considerare Yamaha EC-03 come un’anticipazione concreta del futuro della mobilità  urbana che avrà  nell’elettrico la sua salvezza. Questo tipo di propulsione offre infatti solo vantaggi rispetto ai motori termici con pari prestazioni ed assicura assoluta libertà  e leggerezza nei centri cittadini.
I veicoli elettrici come il nuovo Yamaha EC-03 ricevuto oggi da Yamaha rappresentano il futuro sia per i costi di gestione che per la soddisfazione di guida ha commentato Marco Roveda. l’unico scoglio da superare al momento riguarda le batterie a litio che non offrono ancora altissima autonomia, ma con la prossima generazione sono certo che l’elettrico stroncherà  definitivamente tutta la concorrenza. In LifeGate vengono utilizzate solo auto ibride e da oggi siamo felici di poter avere con noi anche un mezzo a due ruote ecologico.
Il nuovo Yamaha EC-03 sfrutta infatti un propulsore innovativo, integrato nel mozzo della ruota, che impiega un sistema di trasmissione diretta, minimizzando le perdite di potenza. Un microprocessore calcola momento per momento l’erogazione di potenza ideale. Oltre a non avere alcun emissione, l’elettrico Yamaha presenta molti vantaggi rispetto ai ciclomotori anche in termini di leggerezza e dimensioni grazie a il suo design minimalista, i soli 56 kg di peso e ad una lunghezza massima di soli 1.565mm gli consentono di avere agilità , maneggevolezza e raggio di sterzo unici nel suo genere. Per il peso contenuto e le dimensioni compatte Yamaha EC-03 puà essere infatti facilmente portato a casa o in ufficio, ed è praticissimo perché si ricarica facilmente attraverso una normale presa di corrente domestica. Una ricarica completa di circa sette ore assicura un’autonomia di circa 43Km a una velocità  media di 30 km/h in modalità  Standard. Yamaha EC-03 dispone poi di un sistema intelligente per l’autodiagnosi: YMCS (Yamaha Mutual Communication System). La batteria, il controller, il caricatore e i sistemi di misurazione si scambiano costantemente dati, per controllare automaticamente le funzioni vitali, in ogni condizione.

Yamaha EC-03 è prenotabile esclusivamente attraverso il sito web www.yamaha-motor.it al prezzo di 2.390 € f.c.

Caratteristiche principali Yamaha EC-03 m.y. 2011
Si carica con le normali prese elettriche domestiche
Acceleratore elettronico
Moderno display LCD
Batteria agli ioni di litio da 50 V, ad alta densità  di energia
Leggero motore elettrico YIPU
Yamaha Mutual Communication System (YMCS) per l’autodiagnosi
Telaio in alluminio ultraleggero
Colorazioni: White e Brown
Prezzo: 2.390€ f.c.

Fonte: Yamaha Press

Rispondi