5a tappa Yamaha R125 Cup ad un incontenibile Nicodemo Matturro

La bella stagione quest’anno a Vallelunga pare proprio non finire mai. A distanza di quasi un mese dal penultimo round stagionale della Yamaha R Series Cup di inizio settembre, il tracciato laziale scaldato da un sole ancora tipicamente estivo, ha ospitato lo scorso fine settimana la 5a prova del trofeo Yamaha R125 Cup. Dopo la 4a tappa di Ortona di due settimane fa, Simone Pellegrini arrivava all’appuntamento romano al comando della classifica generale con alle spalle una lunga fila di agguerriti inseguitori ognuno con diversi obiettivi. Emanuele Mastrella era a caccia di punti, Flavio Tirocchi in cerca del podio, Nicodemo Matturro pronto al riscatto e Simone Gironi voglioso di tornare nuovamente fra i big. Da segnalare nel paddock anche la presenza del velocissimo pilota russo Vladimir Leonov, in lotta nel CIV per la STK 600, a Vallelunga invece nella veste di meccanico del fratellino David, in crescita nelle ultime prove del trofeo R125 Cup.

Per l’occasione i piloti della R125 Cup hanno corso sul tracciato in conformazione Club o corto, cioè utilizzando la curva Viterbo che immette direttamente alla semaforo, senza affrontare tutta la distanza, ridotta quindi a 1.751m. E come avvenuto nella gara di esordio di Varano si sono trovati anche a stretto contatto con cilindrate superiori, appartenenti ad altre manifestazioni motociclistiche racchiuse nell’ambito della Coppa FMI. Per molti di loro era la prima volta tra le curve di Vallelunga ad eccezione di coloro che erano invece riusciti a sfruttare una giornata di prove libere FMI riservata ai minorenni ai primi di settembre per preparare la gara e i rapporti della moto. Come sempre perà tutti i talenti in gara sono stati affiancati dall’ottima struttura di Yamaha Motor Italia e della Scuola Federale Corsetti, pronti ad offrire aiuti e consigli per migliorare lo stile di guida e i tempi in pista.

l’ultima tappa 2011 di Yamaha R125 Cup, che eleggerà  il campione 2011, si correrà  in Campania, a Sarno (SA), il prossimo 16 ottobre.

LA POLE a Mai visto niente di simile, Simone Pellegrini fa cinquina ma stavolta riesce ad aggiudicarsi la pole solo all’ultimo giro della seconda qualifica, grazie anche alla lotteria del gioco delle scie. Col crono di 59436, anticipa il rivale Emanuele Mastrella di soli 63 millesimi. Terzo Simone Gironi in 59807 e quarto Flavio Tirocchi. Abbonato alla quinta casella della griglia Nicodemo Matturro, anch’egli sotto il minuto. Molto bene la ligure Ylenia Scibetta che col crono di 1″00760 si posiziona in settima posizione.

GARA 1 a Alle 9.30 di domenica parte gara 1, tutti scattano bene, ma all’ingresso della semaforo, Federico Menozzi a causa di un contatto, finisce in ghiaia e cosi per lo sfortunato pilota parmense termina la gara.In testa sette R125 allungano il passo in fila indiana e al comando è un incredibile susseguirsi di cambi di posizione fra Nicodemo Matturro, Flavio Tirocchi e Simone Gironi. Simone Pellegrini cura il rivale in classifica Emanuele Mastrella e lascia spazio agli avversari. Al terzo giro Cristian Di Lonardo esce di scena al tornantino quando occupava la terza posizione. Giro dopo giro si avvicina l’epilogo di questa gara 1 e i sei rimasti al comando se le suonano a colpi di staccate e di sorpassi in scia. All’ultima curva si capisce che sarà  un arrivo in volata, le moto si aprono a ventaglio ma è Nicodemo Matturro a precedere Emanuele Mastrella sotto la bandiera a scacchi per soli 78 millesimi, terzo Simone Gironi, quarto Flavio Tirocchi e quinto Simone Pellegrini. In sesta posizione Damiano Mencarelli alle prese con la febbre e settima la prima delle ragazze Ylenia Scibetta. Fra i rookie bene Lorenzo Falchetti ottavo.

RISULTATI GARA 1 (9 giri, 15,759 km): 1° Matturro in 9’15268; 2° Mastrella a 0078; 3° Gironi a 0325; 4° Tirocchi a 1230; 5° Pellegrini a 1664.

GARA 2 a l’esito di gara 1 ha sensibilmente accorciato la classifica generale con Simone Pellegrini ancora primo ma con diversi punti persi su Emanuele Mastrella. La tensione è tanta e il pubblico sulle tribune comincia a farsi numeroso.Lo spettacolo offerto da questa categoria è stato superiore a tutte le altre oggi in programma a Vallelunga. Peccato per Federico Menozzi che non riesce a prendere il via per il colpo accusato nella caduta di gara 1. Spentosi il semaforo, ricomincia la battaglia e questa volta sono otto le moto che prendono il comando, infatti anche Ylenia Scibetta riesce a stare attaccata ai primi. Ma al terzo giro succede l’imprevedibile: a causa di un problema alla frizione la moto di Damiano Mencarelli perde improvvisamente dell’olio che gli finisce sul pneumatico posteriore facendolo scivolare. Ma il vero pandemonio avviene alle sue spalle poiché uno ad uno ben sei dei concorrenti che seguono cadono e finiscono in ghiaia. Bandiera rossa e ad averne la peggio è Alessio Terziani costretto alle cure mediche, nulla di grave fortunatamente. Oltre a lui fuori dai giochi per i danni riportati alle moto Sami Elmesii, Sofia Santacroce, e Damiano Mencarelli, il resto del plotone si riposiziona in griglia per la seconda partenza. Riformata la griglia con l’ordine in cui erano transitati sotto il traguardo prima della bandiera rossa, è Nicodemo Matturro a partire dalla prima casella. Partenza, e nuovamente il serpentone blu e bianco si lancia verso la Viterbo. I colpi di scena non mancano nemmeno questa volta e la gara in testa si fa molto avvincente. All’ultima curva si presenta Nicodemo Matturro con in scia Simone Gironi che tenta il sorpasso ma non riesce. Alle loro spalle Flavio Tirocchi. Per somma di tempi l’ordine d’arrivo di gara 2 vede Matturro vincitore, seguito da Tirocchi, Mastrella, Gironi e Pellegrini, tutti racchiusi in meno di 1 secondo!!

RISULTATI GARA 2 (9 giri, 15,759 km): 1° Matturro in 9’17065; 2° Tirocchi a 0369; 3° Mastrella a 0417; 4° Gironi a 0713; 5° Pellegrini a 0866.

CLASSIFICA a Il vincitore di Vallelunga è naturalmente l’irresistibile e combattivo Nicodemo Matturro, secondo Emanuele Mastrella e terzo, per la prima volta sul podio di giornata, Flavio Tirocchi. Simone Gironi si aggiudica la classifica Rookie, precedendo Lorenzo Falchetti e Pietro Mangani. Prima delle ragazze Ylenia Scibetta autrice di un ottimo weekend di gara.

In campionato i giochi si fanno davvero interessanti perché Emanuele Mastrella, con due gare come sempre concrete, approfitta della giornata opaca di Simone Pellegrini portandosi a solo 2 punti di distacco. Un po’ più staccati, ma tutti in lotta quantomeno per il terzo gradino del podio troviamo nell’ordine Gironi, Matturro e Mencarelli nell’arco di soli 6 punti tra loro. Sarà  il tracciato di Sarno a dare il verdetto finale di quello che si è dimostrato un campionato bellissimo ed estremamente equilibrato, con ben cinque diversi vincitori di gare e di giornate su cinque tappe!

CLASSIFICA DOPO CINQUE ROUND: 1. Pellegrini 183; 2. Mastrella 181; 3. Gironi 152; 4. Matturro 150; 5. Mencarelli 146.

ULTIMO ROUND 2011
16 ottobre – Sarno (SA)

Fonte: Yamaha Press

Rispondi